logo image

ELEMENTI DI LINGUA SARDA NEI CONCORSI A CAGLIARI – L’OdG

June 30th, 2013  |  Published in Cagliari, In evidenza, Interrogazioni/Mozioni/Ordini del Giorno, Politica  |  2 Comments

Download PDF

2199155929

 

Agli organi di stampa

SEDI

 

COMUNICATO STAMPA

 

 

A firma dei consiglieri comunali Lobina, Andreozzi, Dore, Secchi e Murgia è stato depositato  l’Ordine del Giorno sulla introduzione della conoscenza della lingua  sarda come elemento di valutazione in  concorsi e selezioni del Comune di Cagliari. Nelle prossime settimane il provvedimento sarà discusso dal Consiglio Comunale.

L’Ordine del Giorno consentirebbe di perseguire il duplice obiettivo di favorire l’accesso di dipendenti in grado di interloquire con la popolazione in lingua sarda, ma anche quello di creare una motivazione per le famiglie e la società che serva da stimolo alla trasmissione generazionale della lingua.

La valorizzazione della lingua sarda rientra tra gli obiettivi politici che questa amministrazione ha fatto propri fin da subito. Vogliamo compiere atti concreti che rimuovano l’attuale paradosso per cui la tutela della lingua sarda è garantita, formalmente, da numerosi provvedimenti normativi sardi, italiani e perfino europei, ma che non trovano applicazione in provvedimenti politici concreti a causa delle frequenti negligenze da parte dei politici.

L’approvazione dell’OdG sarebbe un ulteriore piccolo passo nel cammino ancora molto lungo verso il raggiungimento di un bilinguismo perfetto sardo-italiano. Fino ad ora sono stati conseguiti diversi risultati: l’introduzione della toponomastica bilingue in città; il primo progetto per la costituzione dello sportello linguistico comunale, coi i fondi della legge 482/99; la notevole estensione della possibilità dell’uso del sardo in ambito consiliare.

L’emersione verso l’ufficialità della lingua non-ufficiale, in tutte le regioni del mondo dove esiste una lingua locale non ufficiale, diventa il più potente mezzo per compiere un cammino di ricostruzione di una forte e sentita identità sarda.

Il bilinguismo è una questione complessa. Sono complessi gli strumenti normativi che lo promuovono, è delicata l’attività che insiste sull’identità della città ed è alta la posta in gioco: lo sviluppo sociale ed economico della capitale e della Sardegna. Per questo poniamo il tema del bilinguismo all’attenzione della discussione politica cittadina, in modo che il sardo possa diventare un potente motore di cambiamento per migliorare la vita dei cagliaritani e dei sardi tutti.

 

Cagliari 29 giugno 2013

 

Enrico Lobina

Giuseppe Andreozzi

Ferdinando Secchi

Giovanni Dore

Marco Murgia

 

 

 

Ordine del Giorno per l’introduzione della conoscenza della lingua sarda quale elemento di valutazione nei concorsi e nelle selezioni del Comune di Cagliari



Premesso
- che la legge 15 dicembre 1999, n. 482 “Norme in materia di tutela delle minoranze linguistiche storiche”, in attuazione dei principi e dei valori sanciti nell’art. 6 Cost. e fatti propri dagli organismi europei e internazionali, impegna la Repubblica italiana e tutti i suoi organi ad assicurare la tutela delle lingue e delle culture delle popolazioni considerate “minoranze linguistiche storiche”, fra le quali sono ricomprese la popolazione di lingua e di cultura sarda;


- che la lingua e la cultura propria delle popolazioni alle quali è attribuita la qualità di “minoranze linguistiche storiche” costituiscono strumento indispensabile di comunicazione e sono patrimonio imprescindibile dì ogni singola Comunità;

 

- che con legge 26/1997 “Promozione e valorizzazione della cultura e della lingua della Sardegna” la Regione Autonoma della Sardegna assume la lingua sarda come bene fondamentale da valorizzare, riconoscendole pari dignità rispetto alla lingua italiana;

 

- che al fine di rendere coerenti sia il principio enunciato dall’art. 2 della LR 26/97, e preparare gli uffici comunali all’applicazione dei succitati articoli (7, 8, 9) della L 482/99 e i corrispondenti art 4, 5 e 6 del Regolamento di attuazione D.P.R. 2 maggio 2001, n. 345 della medesima legge, ovvero l’introduzione graduale del bilinguismo nella pubblica amministrazione, si debbono promuovere idonee misure;

 

 

Considerato

- che tra gli obiettivi politici di questa Amministrazione vi è la tutela e promozione della nostra lingua. In altre regioni d’Italia la conoscenza della lingua minoritaria è condizione essenziale per partecipare ai pubblici concorsi. Il Comune di Cagliari non solo vuole favorire l’accesso di dipendenti in grado di interloquire con la popolazione in lingua sarda, ma creare una motivazione per le famiglie e la società che serva da stimolo per  la trasmissione generazionale della lingua;


- che altre amministrazioni della Sardegna (vedi Decreto del Presidente del Consiglio Regionale 1 luglio 2005, n. 83) hanno inserito la conoscenza della lingua sarda tra le materie concorsuali;

 

- che la L. 482/99 stabilisce in particolare: “è consentito negli uffici delle amministrazioni pubbliche, l’uso orale e scritto della lingua ammessa a tutela e che le stesse amministrazioni provvedono a garantire la presenza di personale in grado di rispondere alle richieste del pubblico usando la lingua ammessa a tutela”.

 

 

TUTTO CIO’ PREMESSO E CONSIDERATO, SI IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA

 

ad inserire nella prova orale delle procedure concorsuali o di reclutamento nella quale sia coinvolto il Comune di Cagliari, la conoscenza di “elementi di lingua sarda” quale elemento premiante in termini di punteggio o di idoneità aggiuntiva, al fine di garantire gli obiettivi posti dalla succitata L. 482/99. Per conoscenza della lingua sarda si intende la conoscenza in qualunque varietà o sottovarietà. A queste si aggiungono le varietà che non compongono la lingua sarda ma che sono a tutti gli effetti parte del patrimonio linguistico della Sardegna quali sassarese, gallurese, algherese e tabarchino.

 

 

Enrico Lobina

Giuseppe Andreozzi

Giovanni Dore

Marco Murgia

Ferdinando Secchi

Download PDF Tags:

2 Comments

  1. [...] un’ossessione. Così sia il Pd che Sel al Consiglio comunale di Cagliari, in merito all’ordine del giorno (dei Consiglieri Enrico Lobina, Giuseppe Andreozzi, Giovanni Dore, Ferdinando Secchi e Marco [...]

Your Comments

Twitter

Follow @EnricoLobina on twitter.

Calendar

March 2017
M T W T F S S
27 28 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2

Cerca articolo

Archives


Twitter

Follow @EnricoLobina on twitter.

You Tube

Whoops! There was an error retrieving the YouTube videos