logo image

COME FARE FALSA PARTECIPAZIONE – IL REGOLAMENTO DELLA CONSULTA COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI DEI DISABILI

September 16th, 2015  |  Published in -Verbali/resoconti, Cagliari, Interventi in aula, Politica

Download PDF

uid_1431090c291.640.0

 

In consiglio comunale a Cagliari, il 15 settembre, si è votato il regolamento sulla Consulta Comunale delle associazioni dei disabili. Ce ne siamo già occupati qua.
A seguito del mio intervento l’esame del regolamento, e la votazione sullo stesso, è stato rinviato.
Il 15 settembre è stato approvato il regolamento, dopo che si è deciso di non esaminare il mio emendamento, rispetto al quale si è registrato un parere sfavorevole, senza senso, del dirigente.
Io mi sono astenuto, il che equivale, in caso di regolamento, a voto contrario. Il regolamento è stato approvato con voti del centrodestra e del centrosinistra.

Vi sono diversi punti che dimostrano come il centrosinistra cagliaritano non abbia a cuore il tema della partecipazione.

Ecco il testo dell’emendamento che, con un artificio (non rinviando la discussione) mi è stato bocciato

Sostituire
L’art. 2, comma 3:

“Il consiglio comunale e la giunta possono chiedere alla COADi di collaborare all’elaborazione delle proposte di deliberazione che hanno attinenza con le tematiche dell’handicap e dell’invalidità civile, che ha 15 giorni di tempo per prenderne visione ed elaborare le proprie osservazioni facoltative e non vincolanti”.

Con

“il consiglio e la giunta chiedono al CO.A.DI di collaborare all’elaborazione delle proposte di deliberazione che hanno attinenza con le tematiche dell’handicap e dell’invalidità civile. La CO.A.DI ha 15 giorni di tempo, dal momento della trasmissione della bozza di proposta, per elaborare le proprie osservazioni, facoltative e non vincolanti.
Nel caso in cui le osservazioni non vengano accolte, il non accoglimento deve essere esaurientemente argomentato”.

In questo modo la consulta sarebbe davvero diventata una articolazione del consiglio, e la partecipazione alle scelte sarebbe stata effettiva.
Per come, invece, è rimasto il comma 3 dell’articolo 2, la Giunta, se ne ha voglia, chiederà un parere al COADI (ne ha chiesti negli ultimi anni?), ma non dovrà neanche rispondere ad eventuali proposte ed osservazioni?

Vi sono anche altre due novità gravi.

La prima è che vengono eliminati i contributi alle spese di funzionamento, che erano nell’ordine di 1.000 euro all’anno – regolarmente documentate. Se oggi il presidente della COADI non può pagare di tasca sua per andare a Sassari o a Roma per un incontro non ci può andare.

La seconda è che col regolamento tutte le cariche vengono azzerate, e si procede al loro rinnovo proprio subito prima delle elezioni. Perché?

Enrico

Download PDF Tags:

Your Comments

Twitter

Follow @EnricoLobina on twitter.

December 2018
Monday Tuesday Wednesday Thursday Friday Saturday Sunday
26 November 2018 27 November 2018 28 November 2018 29 November 2018 30 November 2018 1 December 2018 2 December 2018
3 December 2018 4 December 2018 5 December 2018 6 December 2018 7 December 2018 8 December 2018 9 December 2018
10 December 2018 11 December 2018 12 December 2018 13 December 2018 14 December 2018 15 December 2018 16 December 2018
17 December 2018 18 December 2018 19 December 2018 20 December 2018 21 December 2018 22 December 2018 23 December 2018
24 December 2018 25 December 2018 26 December 2018 27 December 2018 28 December 2018 29 December 2018 30 December 2018
31 December 2018 1 January 2019 2 January 2019 3 January 2019 4 January 2019 5 January 2019 6 January 2019

Cerca articolo

Archives


Twitter

Follow @EnricoLobina on twitter.

You Tube

Whoops! There was an error retrieving the YouTube videos