logo image

Note sparse su “Storia della letteratura in Sardegna” di Francesco Casula

August 2nd, 2017  |  Published in In evidenza

Download PDF

unitre

 

 

Note sparse su “Storia della letteratura in Sardegna” di Francesco Casula

 

In questi mesi, tra il lavoro e la militanza politica, ed un po’ di vita privata, ho trovato il modo di leggere “Letteratura in lingua sarda”, di Salvatore Tola, e “Letteratura e civiltà della Sardegna”.

 

Non sono mai stato un grande lettore di letteratura, e mi è sempre dispiaciuto non avere una visione la più generale possibile sulla letteratura sarda.

 

“Letteratura in lingua sarda”, oltre tutti i pregi che potete immaginare, mi ha personalmente permesso di scoprire ed ammirare la ricchezza della letteratura in gallurese, sassarese e catalano. Il multilinguismo sardo è affascinante!

 

Ringrazio pubblicamente Francesco Casula per tutto ciò che sta facendo, per la sua opera di divulgazione, e per “Letteratura e civiltà della Sardegna”.

Questa lettura ha avuto luogo mentre è andata in onda, soprattutto sui social, una polemica estiva sulla presenza/assenza del sardo dai festival letterari che si svolgono in Sardegna.

 

Non trovo il tema particolarmente complesso. Come tante realtà simili, la letteratura in Sardegna è in lingua sarda ed in lingua italiana.

E’ sicuramente scandaloso che i festival esistenti, proprio in quanto festival di letteratura, non si siano posti in modo adeguato il tema della lingua (lo volete o no il bilinguismo?) e della letteratura sarda.

 

Ma si potrebbe dire che non esiste letteratura sarda. Beh, leggetevi il libro di Casula.

 

Anche prima di leggerlo, consideravo Francesco Carlini, per esempio, uno dei migliori scrittori sardi viventi. Ma non perché scrive in sardo, bensì per i suoi libri!

 

Alzino la mano quanti conoscono Carlini, quanti sono andati ad una sua presentazione, quante volte l’hanno riconosciuto ospite in un festival o in televisione, o in radio.

 

Onestamente non mi interessa polemizzare. Mi interessa porre il tema per il futuro. Mi piacerebbe, per esempio, che dal 2018 il festival letterario più importante in Sardegna, e quello più finanziato, fosse un festival sulla letteratura in lingua sarda. Così, per ricompensa verso decenni di apartheid.

 

Ringrazio Casula, e Tola, perché mi hanno confermato la ricchezza della letteratura in lingua sarda.

 

In particolare, in questi ultimi decenni sono stati scritti decine di romanzi, e sono felice, da cagliaritano, che tanti degli autori “viventi” scelti da Casula siano cagliaritani, e vivano a Cagliari. Sia “autoctoni” che persone che vi risiedono da decenni.

 

Un’ulteriore scoperta, che dovrebbe interessare “la sinistra”, è che tanti autori sardi del ’900, nonché contemporanei, hanno militato, politicamente e culturalmente, sempre dalla parte giusta: dalla parte dei subalterni.

La sinistra italiana ed italianista che sta in Sardegna non se ne è accorta o ha fatto finta nel novecento, e molti ancora negli anni duemila non se ne accorgono o fanno finta.

 

La caratteristica “di stare dalla parte degli ultimi” gli scrittori in lingua sarda l’hanno avuta anche prima del novecento. Per citarne uno, le liriche di Diego Mele sono impressionanti. Non è scontato….

 

L’altra caratteristica che sottolineo, prima di congedarmi, è che prima del novecento la maggioranza dei letterati che scrivono in sardo sono uomini di Chiesa.

 

Da ultimo, sarebbe bello che il mondo culturale cagliaritano, e sardo, organizzasse autonomamente dei momenti di studio e presentazione della letteratura sarda, e che ogni “persona impegnata”, che appartiene al nostro mondo, si impegni sia a studiare il sardo che a studiarne gli autori. Non si può non essere coerenti in eterno…..

 

Download PDF Tags: , ,

Your Comments

Twitter

Follow @EnricoLobina on twitter.

Calendar

October 2017
M T W T F S S
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5

Cerca articolo

Archives


Twitter

Follow @EnricoLobina on twitter.

You Tube

Whoops! There was an error retrieving the YouTube videos